La finanza agevolata può aiutarti a far nascere la tua start up o a far crescere la tua impresa.

Grazie alla consulenza per le misure agevolative di Italia Comfidi sarai sempre affiancato da un esperto nella richiesta di fondi comunitari, nazionali, regionali e locali

Analisi dei requisiti necessari per l’accesso al bando

Selezione dei migliori bandi in base alle caratteristiche della tua azienda

Supporto alla presentazione della richiesta di contributo

Rendicontazione dei progetti finanziati

Misure Agevolative

Scopri le principali misure agevolative a fondo perduto e finanziamenti agevolati, un esperto di Italia Comfidi ti affiancherà nella predisposizione e presentazione del contributo.

NUOVA SABATINI, la misura che agevola gli investimenti in beni strumentali

Agevolazione per investimenti in macchinari, attrezzature, impianti, beni strumentali ad uso produttivo e hardware, software e tecnologie digitali.

Beneficiari

Micro, piccole e medie imprese con sede operativa nel territorio nazionale.

Investimenti ammissibili

Investimenti ad uso produttivo di nuova fabbricazione - anche realizzabili tramite leasing finanziario - che presentino un’autonomia funzionale, da avviare successivamente alla richiesta di contributo e relativi a:
  • macchinari
  • impianti
  • beni strumentali
  • attrezzature
  • hardware, software e tecnologie digitali (ICT)

Contributo

Il contributo viene riconosciuto a fronte della concessione di finanziamenti o leasing da parte di banche o società di leasing convenzionate a copertura del 100% del programma d’investimenti, aventi le seguenti caratteristiche:
  • Durata del finanziamento non superiore a 5 anni, comprensiva di preammortamento massimo di 12 mesi. Il finanziamento deve avere rate semestrali;
  • Importo compreso tra 20.000 e 4.000.000 € per tutto l’arco di vita della singola impresa (anche se frazionato in più iniziative di acquisto).
Il contributo in conto impianti è calcolato convenzionalmente come un abbattimento degli interessi pari al:
  • 2,75% per investimenti ordinari,
  • 3,575% per gli investimenti in tecnologie digitali rientranti nel Piano nazionale “Industria 4.0” e in sistemi di tracciamento e pesatura dei rifiuti.

Cumulabilità

La Nuova Sabatini è cumulabile con:
  • gli aiuti de minimis, tra cui la garanzia del Fondo di garanzia per le PMI fino a 80% dell’ammontare del finanziamento stesso;
  • il credito d’imposta 4.0;

Il nostro supporto

Italia Comfidi ti aiuta:
  • Grazie ad un team di esperti a predisporre, presentare e rendicontare la domanda per l’accesso al bando Nuova Sabatini;
  • A garantire il tuo finanziamento tramite la garanzia di Italia Comfidi, riassicurata dal Fondo all’80%;
  • A cumulare il credito d’imposta 4.0 con la nuova Sabatini.

SIMEST - TRANSIZIONE DIGITALE ED ECOLOGICA

La misura, anche grazie all’impiego delle risorse del PNRR, vuole favorire la realizzazione di investimenti per la transizione digitale ed ecologica al fine di promuoverne la competitività sui mercati.

Beneficiari

società di capitali con sede legale in Italia che abbiano depositato almeno due bilanci.
La media del fatturato estero deve essere del 20% del fatturato aziendale totale degli ultimi due esercizi, o pari ad almeno il 10% del fatturato aziendale dell’ultimo bilancio.

Investimenti ammissibili

Spese per la Transizione Digitale, per la sostenibilità e I’internazionaIizzazione.

Contributo

Finanziamento della durata di 6 anni a copertura del 100% delle spese preventivate con massimo pari al 25% dei ricavi medi risultanti dagli ultimi due bilanci approvati (max. 300.00 euro). II rimborso avviene a tasso agevolato pari al 10% del tasso di riferimento UE.
È richiedibile una parte come contributo a fondo perduto del 25% (40% per imprese del mezzogiorno).

Cumulabilità

Non cumulabile con altre forme di sostegno.

Il nostro supporto

Italia Comfidi ti aiuta:
Grazie ad un team di esperti a predisporre, presentare e rendicontare la domanda per l’accesso al bando Simest.

SIMEST - FIERE E MOSTRE

L’obiettivo della misura è sostenere la partecipazione ad un singolo evento di carattere internazionale, anche virtuale, per promuovere l’attività d’impresa sui mercati italiani ed esteri.

Beneficiari

PMI in forma di soc. di capitali, con alcuni ateco esclusi dalla norma e dal PNRR, con almeno bilancio completo depositato.

Investimenti ammissibili

Spese digitali connesse alla partecipazione della fiera/mostra: spese per area espositiva, spese logistiche, spese promozionali.

Contributo

Finanziamento a copertura del 100% delle spese ammissibili con un massimo pari al 15% del fatturato medio degli ultimi due esercizi (max 150.000 euro) della durata di 4 anni al 10% del tasso di riferimento comunitario. È richiedibile una parte come contributo a fondo perduto del 25% (40% per imprese del mezzogiorno).

Cumulabilità

Non cumulabile con altre forme di sostegno.

Il nostro supporto

Italia Comfidi ti aiuta:
Grazie ad un team di esperti a predisporre, presentare e rendicontare la domanda per l’accesso al bando Simest.

SIMEST - ECOMMERCE

L’obiettivo della misura favorire il commercio in paesi esteri di beni e servizi prodotti in Italia o con marchio italiano tramite la creazione o il miglioramento di una piattaforma e-commerce oppure l’accesso ad una piattaforma di terzi.

Beneficiari

PMI in forma di soc. di capitali, con alcuni ateco esclusi dalla norma e dal PNRR, con almeno bilancio completo depositato.

Investimenti ammissibili

Le spese finanziabili sono:
  • Creazione e sviluppo di una Piattaforma propria oppure dell’utilizzo di un market place (software e hardware);
  • Investimenti per la Piattaforma propria oppure per il market place;
  • Spese promozionali e formazione relative al progetto.

Contributo

Finanziamento a copertura del 100% delle spese ammissibili con un massimo pari al 15% del fatturato medio degli ultimi due esercizi (min. 10.000 euro e max 300.000 euro) della durata di 4 anni al 10% del tasso di riferimento comunitario. È richiedibile una parte come contributo a fondo perduto del 25% (40% per imprese del mezzogiorno).

Cumulabilità

Non cumulabile con altre forme di sostegno.

Il nostro supporto

Italia Comfidi ti aiuta:
Grazie ad un team di esperti a predisporre, presentare e rendicontare la domanda per l’accesso al bando Simest.

CREDITO D'IMPOSTA PER L'ACQUISTO DI BENI STRUMENTALI 4.0

Supportare e incentivare le imprese che investono in beni strumentali nuovi, in beni materiali e immateriali (software e sistemi IT) funzionali alla trasformazione tecnologica e digitale dei processi produttivi.

Beneficiari

Tutti i soggetti titolari di reddito d’impresa, indipendentemente da forma giuridica, dimensione e settore economico.

Investimenti ammissibili

Acquisto (o leasing) di beni nuovi, strumentali, materiali ad alto contenuto tecnologico atti a favorire i processi di trasformazione in chiave Industria 4.0

Contributo

Per i beni materiali ed immateriali è previsto un credito d’imposta con percentuali variabili in base all’importo dell’investimento effettuato.

Cumulabilità

Il beneficio è cumulabile con diverse agevolazioni, tra le quali
  • Nuova Sabatini;
  • Credito d’imposta R&S;
  • Fondo Centrale di Garanzia;
  • Credito d’imposta formazione 4.0;
  • Incentivi ad investimenti in start up e PMI innovative

Il nostro supporto

Italia Comfidi ti aiuta:
A certificare l’applicabilità della norma agli investimenti effettuati ai fini della successiva richiesta di credito d’imposta.

SMART & START, l’incentivo per la nascita delle startup innovative

L’investimento vuole sostenere la nascita e la crescita delle startup innovative, su tutto il suolo italiano, ad alto contenuto tecnologico.

Beneficiari

Micro e Piccole società di capitali innovative costituite da non oltre 60 mesi o da costituirsi. Il valore della produzione non deve essere superiore a 5 mln.

Investimenti ammissibili

Programmi di spesa, della durata di circa 24 mesi, compresi tra 100.000 e 1,5 mln di euro per acquistare beni di investimento (impianti, macchinari, hardware, software, marketing, costi di progettazione) e costi di gestione (salari, interessi, ammortamento, canoni leasing).

Contributo

Finanziamento agevolato a tasso 0 della durata massima di 10 anni per un importo pari all’80% dei costi ammissibili (90% per giovani e donne).

Il nostro supporto

Italia Comfidi ti aiuta:
Grazie ad un team di esperti a predisporre, presentare e rendicontare la domanda per l’accesso all’incentivo del credito Smart & start.

FONDO IMPRESA FEMMINILE, il bando che promuove l’imprenditoria femminile

Il Fondo impresa femminile stanzia 40 milioni di euro di fondi ministeriali e 160 milioni stanziati dal PNRR, per sostenere le imprese a prevalenza femminile.

Beneficiari

Imprese a prevalente partecipazione femminile.

Investimenti ammissibili

Sono ammissibili alle agevolazioni le spese relative a:
  • Immobilizzazioni materiali e immateriali;
  • Servizi in cloud funzionali ai processi portanti della gestione aziendale;
  • Costi del personale (tempo determinato e indeterminato);
  • Esigenze di capitale circolante (con limitazioni dipendenti all’età dell’impresa)

Contributo

Contributi a fondo perduto fino al 90% delle spese ammissibili e finanziamenti a tasso 0. L’intensità del contributo dipende dalla data di costituzione dell’impresa.

Cumulabilità

Le agevolazioni possono essere cumulate con altri aiuti di Stato, anche in de minimis, nei limiti previsti dalla disciplina europea.

Il nostro supporto

Italia Comfidi ti aiuta:
Grazie ad un team di esperti a predisporre, presentare e rendicontare la domanda per l’accesso al bando Fondo Impresa Femminile.

NUOVA IMPRESA A TASSO ZERO, l’agevolazione che sostiene donne e giovani nell’avvio di un'impresa

L’agevolazione mira a sostenere le imprese che puntano a realizzare nuove iniziative o ampliare, diversificare o trasformare attività esistenti nei settori manifatturiero, servizi, commercio e turismo.

Beneficiari

Imprese la cui compagine sociale sia composta in maggioranza da soggetti di età compresa tra 18 e 35 anni o da donne. Le agevolazioni si differenziano, in alcuni punti, per le imprese costituite entro i 36 mesi o da non oltre 60 mesi. Per informazioni più dettagliate si consiglia di richiedere un incontro con i nostri esperti.

Investimenti ammissibili

Sono ammissibili alle agevolazioni le spese relative a:
  • Opere murarie e assimilate;
  • Macchinari, impianti ed attrezzature nuove di fabbrica;
  • Programmi informatici, brevetti, licenze e marchi;
  • Per le sole imprese costituite entro i 36 mesi sono ammesse anche le spese in consulenze specialistiche, oneri notarili;
  • Per le imprese costituite oltre i 36 mesi e operanti nel settore del turismo sono ammesse spese per l’acquisto dell’immobile sede di attività.

Contributo

È concedibile un finanziamento agevolato a tasso 0 della durata massima di 10 anni e un contributo a fondo perduto per un importo complessivamente non superiore al 90% della spesa ammissibile

Cumulabilità

Le agevolazioni possono essere cumulate con altri aiuti di Stato, anche in de minimis, nei limiti previsti dalla disciplina europea.

Il nostro supporto

Italia Comfidi ti aiuta:
Grazie ad un team di esperti a predisporre, presentare e rendicontare la domanda per Nuova impresa a tasso zero.
Misure a valere su fondi pubblici

In questa sezione è possibile trovare le misure a valere su fondi pubblici, di carattere nazionale e regionale, gestite da Italia Comfidi.

Misure a valenza nazionale

Fondo Rischi a valere sulle risorse della legge di Stabilità 2014 (art. 1, comma 54, l. 147/2013)

Italia Comfidi, con la presente misura in sua diretta gestione, ha l’obiettivo di agevolare la concessione di finanziamenti a favore di imprese socie su tutto il territorio nazionale. Attraverso il Fondo Rischi, istituito ai sensi dell’art. 1, comma 54, l. 147/2013, le imprese socie potranno infatti essere sostenute nell’accesso al credito bancario beneficiando della garanzia “a prima richiesta” ad impatto patrimoniale rilasciata dal Confidi che, nel caso di specie viene altresì presidiata nelle sole prime perdite dal Fondo citato, esprimendo così un pricing della garanzia di assoluta eccellenza. Si precisa che il 21 gennaio 2020, con apposita delibera consiliare, il CdA del Confidi ha determinato un rinnovato plafond sulla misura per oltre 170 ml di finanziamenti garantiti.

Vai alla SCHEDA DEL PRODOTTO

Fondo di Prevenzione del Fenomeno dell’Usura ex art.15 l.108/1996

Italia Comfidi, con la presente misura in sua diretta gestione, ha l’obiettivo di agevolare la concessione di finanziamenti a favore di imprese socie in situazioni di elevato rischio finanziario. Attraverso il Fondo di prevenzione del fenomeno dell’usura, istituito ai sensi dell’art. 15 Legge 7 marzo 1996 n° 108, le imprese potranno essere sostenute nell’accesso al credito bancario beneficiando della garanzia “a prima richiesta” rilasciata dal Comfidi nella misura dell’80% del finanziamento richiesto.

Vai alla SCHEDA DEL PRODOTTO
Iter Operativo LEGGE 108 – 1996
Circolare n.1/2018 MEF – Legge 108/1996

Misure a valenza regionale

Emilia Romagna

Artt. 6 e 7 L.R. n. 41/1997 della Regione Emilia-Romagna

Italia Com-Fidi, a valere sulla misura sopra richiamata è stato destinatario di una significativa contribuzione a Fondo Rischi e in Contribuzione in Conto Interessi per le proprie imprese socie nel commercio operanti in Emilia-Romagna.

Le garanzie eleggibili a prima richiesta rilasciate dal Confidi potranno assistere finanziamenti a medio lungo termine su investimenti da realizzare e i medesimi potranno essere coadiuvati da un rilevante contributo in conto interessi attualizzato, dunque evidenziandosi due misure agevolative a valere sulla medesima normativa.

Link: http://demetra.regione.emilia-romagna.it/al/articolo?urn=er:assemblealegislativa:legge:1997;41
Vai alla SCHEDA PRODOTTO

Marche

Fondo per l’abbattimento dei costi per l’accesso al credito “COVID19″

La misura della Regione Marche, normata ai sensi della l. r. 13/2020 e per prevenire le crisi di liquidità delle micro piccole e medie imprese causata dall’emergenza sanitaria ed economica COVID 19, è finalizzata all’abbattimento dei costi sostenuti dalle imprese del territorio delle Marche per l’accesso al credito su finanziamenti garantiti da Italia Com-fidi S.c. a r.l.

Vai alla SCHEDA PRODOTTO

Fondo di Garanzia POR MARCHE FESR 2014/2020 – Collocamento 2019/2023

Misura a sostegno dell’accesso al credito delle mPMI marchigiane mediante la costituzione di un Fondo Rischi alimentato con risorse a valere sul POR FESR MARCHE 2014-2020, delle quali € 976.425,85 a valere sull’Asse 3 – Azione 10.1 – intervento 10.1.1 ed i restanti € 585.855,51 a valere sull’Asse 8 OS 24 – intervento 24.1.1, quota destinata invece al sostegno dell’accesso al credito delle imprese aventi sede nei comuni marchigiani colpiti dal sisma – Plafond di finanziamenti complessivo previsto pari ad € 8.000.000,00.

La Misura prevede il rilascio di garanzie eleggibili presidiate, nelle prime perdite, dal Fondo di Garanzia citato.

I finanziamenti che saranno posti in essere da tutte le Banche convenzionate operative nelle Marche in partnership con Italia Com-Fidi S.c. a r.l., dovranno essere erogati dalle Banche entro e non oltre la data del 31 dicembre 2023.

Vai alla SCHEDA PRODOTTO

Piemonte

Fondo Rischi Regione Piemonte – Collocamento 2019/2021

Misura a sostegno dell’accesso al credito delle mPMI piemontesi mediante la costituzione di un Fondo Rischi alimentato con risorse del bilancio della Regione Piemonte – Plafond di finanziamenti complessivo previsto pari ad € 5.000.000,00.

La Misura prevede il rilascio di garanzie eleggibili presidiate, nelle prime perdite, dal Fondo Rischi citato.

I finanziamenti che saranno posti in essere da tutte le Banche convenzionate operative in Piemonte in partnership con Italia Com-Fidi S.c. a r.l., dovranno essere concessi dal Confidi entro e non oltre la data del 14 dicembre 2021.

Vai alla SCHEDA FONDO RISCHI REGIONE PIEMONTE

Puglia

P.O. Puglia FESR-FSE 2014/2020

Italia Com-Fidi S.c. a r.l., a valere sul P.O. Puglia FESR-FSE  2014/2020 – Asse III ‐ Azione 3.8 ‐ Sub Azione 3.8.1. “Potenziamento del sistema delle garanzie pubbliche, con Determinazione n. 1651 del 30 ottobre 2017 è stato aggiudicatario pro quota di un fondo di garanzia pari a complessivi euro 4.000.000. su cui esprimerà un plafond minimo di garanzie pari a euro 16.000.000.

Le garanzie eleggibili a prima richiesta rilasciate dal Confidi alle imprese socie vantano un pricing di assoluta eccellenza e potranno assistere sia finanziamenti a breve e sia finanziamenti a medio lungo termine su un’ampia platea di finalizzazioni.

Il collocamento dello specifico plafond potrà avvenire fino al 31/12/2019.

Vai alla SCHEDA DEL PRODOTTO

Sardegna

Fondo Unico per l’integrazione dei Fondi Rischi dei Consorzi di Garanzia Fidi

Italia Comfidi, nella veste di soggetto assegnatario pro quota del Fondo Unico di garanzia diretto a favorire l’accesso al credito delle mPMI della Regione Sardegna, ha stanziato uno specifico plafond di 5 milioni di euro assistito dalla garanzia diretta e destinato a sostenere l’accesso al credito delle imprese socie del Confidi con sede legale e/o operativa in Sardegna

Le garanzie eleggibili a prima richiesta rilasciate dal Confidi alle imprese socie vantano un pricing di assoluta eccellenza e potranno assistere sia finanziamenti a breve e sia finanziamenti a medio lungo termine su un’ampia platea di finalizzazioni.

Vai alla SCHEDA PRODOTTO

Sicilia

Voucher Regione Sicilia

La misura della Regione Siciliana è finalizzata all’abbattimento dei costi sostenuti dalle imprese siciliane per l’accesso al credito su finanziamenti in ogni caso garantiti da un Confidi. Si precisa che il contributo in conto oneri finanziari può essere concesso esclusivamente su finanziamenti deliberati da Banche già accreditate sulla specifica misura.

Vai alla SCHEDA PRODOTTO

Toscana

Italia Comfidi, quale soggetto che opera in subappalto, è partner dell’RTI gestrice della complessiva Programmazione 2014/2020 a valere sulle misure regionali dirette a favorire l’accesso al credito delle imprese. – www.toscanamuove.it

Voucher Regione Toscana

Foglio informativo relativo alle operazioni finanziarie ammesse da Italia Com-Fidi S.c. a r.l. al Fondo Centrale di Garanzia ex l. 662/1996 ed assistite dal contributo a fondo perduto in conto commissione di garanzia di cui all’art. 26 l.r. n. 73/2018, alla Delibera di Giunta n. 949/2020 e al D.D. 11857/2020 – La misura prevede la concessione alle micro, piccole e medie imprese, ai sensi della Raccomandazione n. 2003/361 della Commissione Europea del 6 maggio 2003, con sede legale o unità operativa in Toscana di un contributo a fondo perduto pari all’1,5% dell’operazione finanziaria garantita e riassicurata sul Fondo di Garanzia ex l. 662/1996 (infra FdG) da Italia Com-Fidi S.c. a r.l. Sono ammesse all’agevolazione le commissioni di garanzia pagate sulle operazioni finanziarie previamente garantite con delibera di Italia Com-Fidi S.c. a r.l. avente data successiva all’autorizzazione rilasciata dalla Regione Toscana.

Vai alla SCHEDA PRODOTTO
FOGLIO INFORMATIVO
Trasparenza misure a valere su fondi pubblici

Amministrazione trasparente su misure agevolative pubbliche.

Amministrazione trasparente su misure agevolative pubbliche

Scarica l’allegato

Allegato 1 - Soggetti beneficiari art. 6 L.R. 41-1997 della Regione Emilia Romagna

Scarica l’allegato

Allegato 1 - Soggetti beneficiari art. 7 L.R. 41-1997 della Regione Emilia Romagna

Scarica l’allegato

Allegato 1 - Soggetti beneficiari Fondo di Prevenzione del Fenomeno dell_Usura ex art. 15 Legge 108-1996

Scarica l’allegato

Allegato 1 - Soggetti beneficiari Fondo Unico Sardo 2014.2020

Scarica l’allegato

Allegato 1 - Soggetti beneficiari Legge di Stabilità 2014 art. 1, comma 54

Scarica l’allegato

Allegato 1 - Soggetti beneficiari P.O. Puglia FESR-FSE 2014 2020 - Asse III ‐ Azione 3.8 ‐ Sub Azione 3.8.a.

Scarica l’allegato

Allegato 1 - Soggetti beneficiari Fondo Rischi Regione Piemonte 2018-2020

Scarica l’allegato

Allegato 1 - Soggetti beneficiari contributo a fondo rischi della Camera di Commercio di Napoli annualità 2015

Scarica l’allegato

Allegato 1 - Soggetti beneficiari contributo in conto interessi attualizzati della Camera di Commercio di Napoli annualità 2015

Scarica l’allegato

Allegato 1 - Soggetti beneficiari POR FESR Marche 2014 - 2020

Scarica l’allegato

Allegato 1 - Soggetti beneficiari TC POR FESR Regione Piemonte 2014-2020 e Legge Stabilità art 1, comma 54

Scarica l’allegato

Allegato 1 - Soggetti beneficiari Voucher Regione Emilia Romagna

Scarica l’allegato

Allegato 1 - Soggetti beneficiari Voucher Regione Marche ex l.r, 10 aprile 2020, n. 13

Scarica l’allegato

Allegato 2 - Regolamento Credito

Scarica l’allegato

Allegato 3 - Consenso ai fini privacy

Scarica l’allegato

Allegato 4 - Fac Simile Richiesta Accesso semplice

Scarica l’allegato

Allegato 4 - Fac Simile Richiesta Accesso generalizzato

Scarica l’allegato
Contattaci

Richiedi maggiori informazioni

Contatti